Ottimi risultati per il primo semestre 2021

Francesco Raibolini detto il Francia (attr. a), Madonna col Bambino con un cardellino in mano
Francesco Raibolini detto il Francia (attr. a), Madonna col Bambino con un cardellino in mano
Gino Severini, Danseuse et Polichinelle 2 (Deliciae populi), 1951
Gino Severini, Danseuse et Polichinelle 2 (Deliciae populi), 1951
Afro, La città rossa, 1953
Afro, La città rossa, 1953


I NOSTRI ESPERTI SONO A VOSTRA DISPOSIZIONE
PER VALUTAZIONI GRATUITE PER LE PROSSIME ASTE

Per appuntamenti e valutazioni
clicca qui



Il primo semestre di Farsettiarte si è concluso con un ottimo riscontro da parte di collezionisti nuovi e fidelizzati, italiani e stranieri. Le aste che hanno segnato i migliori risultati si sono confermate quella di Arte Moderna e Contemporanea di Giugno, seguite da quella di Dipinti e Sculture del XIX e XX secolo e Dipinti Antichi del mese di Maggio. 

Notevoli risultati si sono registrati per il Dipartimento di Arte Antica, che nell’asta del 14 Maggio afferma l’interesse del collezionismo italiano e internazionale nel settore. L’arte italiana antica è stata la protagonista, come attestano i top lot: Francesco Raibolini detto il Francia (attr. a) (lotto 132), Madonna col Bambino con un cardellino in mano, olio su tavola, cm 39,5x32,2, stimato € 30.000/40.000, aggiudicato a € 46.935; Donato Mascagni (lotto 128), Morte del Conte Ugolino, olio su tela, cm 148x206, stimato € 40.000/50.000, aggiudicato a € 55.720; Baldassarre Franceschini detto il VolterranoSant’Agnese, olio su tavola, cm 73x57,5, stimato 9.000/12.000, aggiudicato a € 15.360. 

L’asta di Dipinti del XIX e XX secolo del 15 Maggio, che racchiudeva un nucleo molto ampio di opere di grande qualità storico-artistica appartenenti ai Macchiaioli, ha ottenuto risultati estremamente positivi, superando ogni aspettativa di vendita ed è stata premiata con aggiudicazioni che non si raggiungevano da molto tempo. La qualità delle opere proposte è stata notata anche dalla stampa, che ha dedicato ampio spazio alla vendita con lusinghieri commenti. Tra i lavori di Giovanni Fattori ricordiamo alcuni lotti di punta come: L’aratura (lotto 342), 1882 ca, olio su tela, 102,2x80 cm, stimato € 100.000/150.000, aggiudicato a € 125.500; Avanscoperta (lotto 349), 1870.75, olio su tela, 45x98,5 cm, stimato € 160.000/220.00, aggiudicato a € 199.300; Arrivo della cavalleria in Piazza Santa Maria Novella (lotto 348), 1890 ca, olio su tavoletta, cm 18,8x32,7, stimato € 50.000/60.000, aggiudicato a € 63.250. 

Gli ottimi risultati del Dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea dell’asta del 10-11 Giugno confermano la Farsettiarte come il punto di riferimento per i collezionisti del settore, che da sempre premiano l’arte italiana del Novecento e i grandi artisti internazionali. 

Tra i top lot dell’asta di Arte Moderna dell’11 giugno si segnalano opere di importanti autori come: Gino Severini (lotto 541), Danseuse et Polichinelle 2 (Deliciae populi), olio e tecnica mista su tela, cm 116x80,3, stimato € 200.000/300.000, aggiudicato a € 260.600; Giorgio Morandi (lotti 559), Paesaggio, 1958, acquerello su carta, cm 31,8x18,7, stimato € 35.000/55.000, aggiudicato a € 119.350; Giorgio Morandi (lotto 560), Cortile di via Fondazza, 1959, acquerello su carta, cm 30,8x21, stimato € 35.000/55.000, aggiudicato a € 125.500. 

L’asta di Arte Contemporanea ha premiato grandi artisti come: Carla Accardi (lotto 429), Verderosso, 1964, caseina su tela, cm 50x59,8, stimato € 6.000/9.000, aggiudicato a € 40.660; Afro (lotto 459), La città rossa, 1953, tecnica mista su tela, cm 97x60, stimato € 85.000/110.000, aggiudicato a € 199.300; Alighiero Boetti (lotto 434), Attrirare l’attenzione, 1988, ricamo su tela, cm 22,5x22, stimato € 20.000/30.000, aggiudicato a € 38.150; Hans Hartung (lotto 447), T1972-H27, 1972, olio su tela, cm 46,2x61, stimato € 36.000/46.000, aggiudicato a € 65.760; Karel Appel (lotto 446), Due volti, 1972-73, olio su tela, cm 92x72,7, stimato € 18.000/24.000, aggiudicato a € 44.425.

Scroll Down
Back to the Top