Auction N.205 - I, Important Old Masters Paintings

fri 14 May 2021 
127 

Jacopo Chimenti detto da Empoli
(Firenze 1551 - 1640)

Sacrificio di Isacco

Olio su tela
cm. 197x164

Lettera di Alessandro Marabottini, Firenze, 19/7/1998.


Lievi cadute e abrasioni.

Bibliografia
Alessandro Marabottini, Jacopo Chimenti da Empoli, De Luca, Roma, 1988, pp. 248-249, inv. 92, 93, 94, 95;
Alessandro Marabottini, in Commentari d'Arte, anno V, numero 13, maggio - agosto 1999, pp. 29-31, p. 30, tav. 3, riprodotto.
 
Secondo Alessandro Marabottini: "Si tratta senza alcun dubbio di un autografo dell'Empoli di eccellente qualità. I numerosi e interessanti pentimenti attestano che non si tratta di una replica di bottega, ma di una pittura certamente tutta pensata e eseguita dal maestro".
Il sacrificio di Isacco fu uno dei soggetti del Vecchio Testamento che più affascinò l'Empoli e le diverse redazioni che il pittore realizzò ne testimoniano il suo interesse. Come ha scritto lo studioso nel catalogo ragionato dei dipinti: "[...] Il quadro dell'Empoli dovette avere un notevole successo, perchè fu più volte replicato in formati diversi, confermando così l'alta opinione che ne aveva l'autore, il quale ne pretese il prezzo di trecento scudi, polemizzando con il committente" (riferito alla versione nella Cappella del SS. Sacramento, Firenze, San Marco).
Del Sacrificio di Isacco, Marabottini ha individuato due versioni con leggere varianti: quella maggiore della Chiesa di S. Marco ripetuta nella replica del Museo di Lawrence, The University of Kansan, Spencer Museum of Art, e questa che, come il piccolo rame degli Uffizi (cm. 32x25), presenta il patriarca con "la camicia aperta sul petto e al suolo presso gli abiti di Isacco si vede una fascina di legna". Va notato che solo la prima versione di San Marco presenta misure maggiori (cm. 299x285), mentre la nostra e quella del Museo di Lawrence una misura ridotta (cm. 197x164 e cm. 206x171).
Marabottini ha incluso la presente versione nelle aggiunte al catalogo ragionato (1998), in Commentari d'Arte, 1999, anno V, numero 13, maggio - agosto 1999, pp. 29-31, p. 30, tav. 3.
Il dipinto è quindi un'aggiunta, di qualità, al catalogo dell'artista.
Auction times
Estimate
EUR 25000 / 30000

Scroll Down
Back to the Top