Auction N.155 - I, Asta di Arredi e Dipinti Antichi

FARSETTI ARTE Viale della Repubblica, Area Museo Pecci - PRATO, fri 15 April 2011 
482 

Jacob de Heusch, detto il Copia
(Utrecht 1656 - Amsterdam 1701)

Paesaggio laziale

Olio su tela
cm. 133x173


Bibliografia
Luigi Salerno, I pittori di vedute in Italia (1580-1830), Ugo Bozzi Editore, Roma, 1991, pp. 106-107;
Cinzia Martini, Jacob de Heusch (1656-1701) Un pittore olandese a Roma detto il copia di Andrea Busiri Vici, Ugo Bozzi Editore, Roma, novembre 1997, pp. 64-65, fig. 39.

Jacob de Heusch fu attivo a Roma da prima del 1674 a dopo il 1680 (Salerno op.cit, p. 106) e si formò, come paesaggista, sui modelli di Salvator Rosa e Gaspar Dughet. Secondo il giudizio di Salerno La qualità pittorica di de Heusch è molto alta e ci consente di definirlo uno dei migliori vedutisti attivi a Roma alla fine del Seicento (Salerno, op. cit., p. 106). Questo paesaggio, pubblicato e studiato da Andrea Busiri Vici D'Arcevia e Cinzia Martini, apparterrebbe al primo periodo romano dell'artista, già influenzato dalla lezione del Dughet e Salvator Rosa, ma ancora memore dei modi degli altri pittori fiamminghi di paesaggio italiano, come Jan Both e Wilhelm de Heusch.

Esposizione: 
MILANO: dal 29 Marzo al 5 aprile - Ore: 10.00 – 19.00 (festivi compresi) 
PRATO: dal 9 al 15 Aprile - Ore: 10.00 – 13.00 e 16.00 – 19.30 (festivi compresi)  
Estimate
EUR 30000 / 40000

Scroll Down
Back to the Top