Asta N.202 - I, PARADE - Arredi, stampe e disegni antichi

mer 17 -  mar 30 Marzo 2021 
136 

Domenico Zampieri, detto Domenichino (attr. a)
(Bologna 1581 - Napoli 1641)

Studio per un martirio di Sant'Andrea

Sanguigna su carta
mm. 252x217


Il disegno presenta interessanti analogie tematiche e compositive con alcune opere maggiori del Domenichino: La comunione di San Gerolamo, 1614, Roma, Pinacoteca Vaticana, La flagellazione di Sant'Andrea, e Sant'Andrea adora la Croce, 1622-27, Roma, Sant'Andrea della Valle. Del San Gerolamo, nudo e inginocchiato, il nostro disegno riprende non solo la postura, ma anche il rapporto con le figure che lo sorreggono. Del Sant'Andrea nei pennacchi e nei riquadri della cupola di Sant'Andrea della Valle, "la sua vera e più importante opera architettonica", con le Storie di Sant'Andrea (13 riquadri), il disegno riprende il tema e in particolare, sebbene nell'affresco dell'Adorazione della Croce Sant'Andrea sia vestito e più lontano, il nostro disegno sembrerebbe fissare il momento in cui il Santo, prossimo al martirio, omaggia il simbolo della Passione di Cristo, con i manigoldi sul fondo che osservano.
Il nostro disegno si caratterizza per la fluidità della linea e la forza essenziale dei tratti che descrivono le ombre, senza alcuna incertezza formale, e tutto si regge nella composizione compatta, perfettamente aderente al racconto.
Per queste ragioni il foglio si può avvicinare a diversi disegni legati alla pala vaticana, in particolare gli studi per La comunione del San Gerolamo di Windsor Castle, Biblioteca Reale, tra cui quello della figura del Santo, carboncino nero lumeggiato a biacca (inv. 1732, P.-H. n. 1071), e quello con le figure intorno (inv. 1064, P.-H.) ambedue riprodotti da Richard E. Spear, 1982, tavv. 140 (cat. n. 41) e 144 (cat. n. 41). Altre analogie si possono segnalare con altri fogli di Windsor Castle, nel modo di definire le figure dei manigoldi piegati, come quello con il succhiello in primo piano e quello che tiene il Santo a sinistra, in paticolare con gli studi della figura del pescatore nella Chiamata dei Santi Pietro e Andrea (Domenichino, 1997, p. 291, nn. 6a e 6b).
Bibliografia di riferimento:
Richard E. Spear, Domenichino, Yale University Press, New Haven e Londra, 1982, vol. II, tavv. 140, 141, 290, 291, 292, 293, 294;
AA.VV., Domenichino 1581-1641, Roma, Palazzo Venezia, 10 ottobre 1996 - 14 gennaio 1997, pp. 290-91, figg. 5, 6a, 6b, p. 484, n. 58.

Asta conclusa!!!

Scroll Down
Back to the Top