Asta N.189 - I, IMPORTANTI DIPINTI ANTICHI

Prato, ven 25 Ottobre 2019 
123 

Scuola veneta del XVIII secolo

Veduta portuale

Olio su tela
cm. 79x95,5


Restauri.
La nostra Veduta portuale presenta una costruzione architettonica e una disposizione scenica delle figure di elevata qualità stilistica.
La veduta, come segnala Giancarlo Sestieri (Perizia scritta in data 24 marzo 2011), appare costruita con una serie di "citazioni" architettoniche riconducibili a monumenti celebri come l'arco di trionfo romano a destra, la Punta della Dogana di Venezia, liberamente reinterpretata, e l'Isola di San Giorgio Maggiore sullo sfondo.
I gruppi di figure sono colti in momenti di vita quotidiana, scene di mercato, di carico e scarico delle barche, di conversazione tra cavalieri. Alcuni degli astanti vestono fogge e turbanti orientali. La qualità del dipinto attesta che l'autore sia un pittore del massimo livello, sebbene rimanga aperta la sua attribuzione.
Mentre per Peter Wolf (2010) il dipinto sarebbe attribuibile al pittore di Anversa Anton Goubau (1616-1698) che soggiornò a Roma dal 1644 al 1650, per il suo carattere di scena di città animata da una folla di figure come nella sua Piazza Navona, ora ad Anversa (si veda, in Luigi Salerno, I pittori di vedute in Italia, 1580-1830, Bozzi, Roma, 1991, n. 5.5, p. 390), per Giancarlo Sestieri (2011) il dipinto sarebbe invece opera di Luca Carnevalis (1663-1730), realizzata nel primo decennio del Settecento.
Orari Asta

Scroll Down
Back to the Top