Asta N.186 - II, Arte Moderna

Prato, Italy, sab 1 Dicembre 2018 
622 

Fortunato Depero
(Fondo, Val di Non (Tn) 1892 - Rovereto (Tn) 1960)

Fantasia per il Cabaret del Diavolo, 1921

Olio su tela
cm. 70,5x100

Firma, luogo e data in basso a destra: F. Depero - Roma - 1921.
Al verso sulla tela: timbro Galleria Ghelfi, Montecatini Terme: etichetta Drawings and Paintings / by Fortunato Depero / March 1-20, 1948 / New School for Social Research; sul telaio: timbro Galleria Ghelfi, Montecatini Terme.

Storia
Galleria Ghelfi, Montecatini Terme;
Collezione privata


Certificato su foto Archivio Unico per le Opere Futuriste di Fortunato Depero, Rovereto, 29 Maggio 2012, con n. FD-0499-DIP.


Si tratta di un ritrovamento importante per la storia di Depero perché questa é probabilmente l’idea iniziale per il Cabaret del Diavolo che Depero sottopose a Gino Gori, nella primavera del 1921 per dare l'idea di ciò che voleva realizzare (e che poi fu effettivamente realizzato nell'inverno 1921-primavera 1922) a Roma all'Hotel Elite et Des Etrangers, in via Basilicata. Quando poi il Cabaret chiuse, nel 1924, Gino Gori si trasferì (e con lui varie tele di Depero), a Chianciano Terme da dove, una volta scomparso il Gori, delle opere di Depero si persero poi le tracce.
Maurizio Scudiero


Scroll Down
Back to the Top