Asta N.173 - I, Arredi e Dipinti Antichi

ven 30 Ottobre 2015 
251 

Philippe Jacques de Loutherbourg il Giovane
(Strasburgo 1740 - Londra 1812)

Paesaggio con viaggiatori attaccati dai banditi

Olio su tela
cm. 67x106,1


Storia
Phillips, Son & Neale, 14 dicembre 1999, n. 36;
Collezione privata



Esposizioni
Immagini del tempo passato. Una raccolta toscana di dipinti antichi, Capalbio, Palazzo Collacchioni, 28 agosto - 11 settembre 2005, cat. pp.76, 77, n. 27, illustrato a colori.

Philippe Jacques de Loutherbourg era stato allievo a Parigi nel 1755, e quindi appena quindicenne, di Louis-Michel Van Loo (Tolone 1707 - Parigi 1771), il più noto pittore dell'omonima famiglia, specializzato in dipinti storici e ritratti di reali delle corti di Francia e Spagna.
Precocemente influenzato da Claude-Joseph (Avignone 1714 - Parigi 1789) nella pittura di paesaggio, Loutherbourg si specializzò anch'egli nelle scene di genere e nei paesaggi apportando all'originaria formazione "classicista" quella visione preromantica del pittoresco sempre moderata dai valori luministici e atmosferici del paesaggio, caratteristica degli artisti francesi passati attraverso il Gran Tour italiano.
Nel 1771 Loutherbourg si recò a Londra invitato dal grande attore shakespeariano e drammaturgo David Garrick (1717-1779), per lavorare come scenografo al teatro Drury Lane.
Nella capitale inglese il pittore raggiunse un notevole successo come autore di dipinti a tema religioso e di battaglia, ma soprattutto per la sua invenzione di un teatro in miniatura chiamato "Eidophusikon", spettacolo della natura.
Loutherbourg fu attratto dalla magia e praticò forse esercizi alchemici entrando in rapporti conflittuali con Giuseppe Balzamo, il celebre Cagliostro.
Temperamento originale, fu tra i primi a studiare e raffigurare lo sviluppo industriale nel paesaggio, come nel dipinto Coalbrookdale di notte, 1801, Londra, Museo della Scienza. Nel nostro paesaggio l'attenzione verso i dettagli naturalistici, della struttura degli alberi e delle rocce, nonché il senso atmosferico della veduta, si uniscono alla costruzione scenica dell'episodio di assalto violento con attenta descrizione dei cavalli e delle figure.
La composizione è una versione con varianti nei particolari delle rocce di una tela della stessa misura, che si trova alla Tate Gallery di Londra (inventario n. T.921, 1964), firmata e datata 1781.


Scroll Down
Back to the Top