Asta N.167 - II, Dipinti e Arredi Antichi, Dipinti e Sculture del XIX e XX Secolo

FARSETTIARTE Viale della Repubblica, Area Museo Pecci - PRATO, ven 11 Aprile 2014 
844 

Tranquillo Cremona
(Pavia 1837 - Milano 1878)

Ritratto di signora

Olio su tela
cm. 90x60

Dichiarazione di autenticità e studio del dipinto di Fernando Mazzocca, Milano, 15 febbraio 2014.


Scrive Ferdinando Mazzocca a proposito dell'opera: "II dipinto, in buono stato di conservazione e ancora nella sua tela originale, rappresenta un esempio interessante della produzione matura di Tranquillo Cremona, verso la metà degli anni Settanta, tra la Pensierosa del 1873 e il Ritratto del signor Veronesi del 1878 (entrambi in collezione privata, vedi R. Bossaglia, Tranquillo Cremona. Catalogo ragionato, con il contributo di G. Dainotti, Milano, Federico Motta Editore, 1994, pp. 64, 83). L'opera si avvicina infatti, per la elevata qualità pittorica e la libertà nel costruire l'immagine attraverso una stesura caratterizzata da tocchi e veloci sprezzature, alle audaci composizioni degli ultimi anni il cui capolavoro rimane La visita al collegio del 1877-1878. Come nel Ritratto di Vittore Grubicy e nel Sorriso, entrambi di questo momento finale (ivi, pp. 195, 203), il volto della ritrattata, leggermente inclinato, appare più definito, rispetto al resto del dipinto, proprio nei tratti malinconici in cui è stata fermata la sua fisionomia. Gli occhi pensosi emergono dal chiaroscuro che ne caratterizza le orbite; mentre le labbra, semiaperte come se stessero per sussurrare una parola o in un accenno di mesto sorriso, rappresentano un raffinatissimo brano di pittura. Il resto, il fondo indefinito e il busto, sono tutta una esplosione di materia trattata con spessori diversi, percorsa da striature di pennello, grumi e graffi, con un gusto dell' informale che tende allo sfaldamento della forma verso quella ricerca di effetti psicologici e di suggestioni musicali che è tipica della cultura e del linguaggio della Scapigliatura. Cremona appare ormai approdare, decantando ogni interferenza descrittiva e letteraria, verso una sorta di pittura pura, però sempre caratterizzata da un forte slancio emotivo".

Esposizione:
Milano (sintesi delle opere in vendita)
Farsettiarte, Portichetto di Via Manzoni (ang. Via della Spiga)
27 marzo - 1 Aprile 2014
ore 10,00 - 13,00 / 15,00 - 19,00 (festivi compresi)

Prato
Viale della Repubblica (area Museo Pecci)
5 - 10 Aprile 2014 (festivi compresi)
ore 10,00 - 13,00 / 16,00 - 19,30 (festivi compresi)
Ultimo giorno di esposizione giovedì 10 aprile, ore 12,30
 

Scroll Down
Back to the Top