Asta N.159 - I, Arredi e Dipinti Antichi

FARSETTI ARTE Viale della Repubblica, Area Museo Pecci - PRATO, ven 20 Aprile 2012 
472 

Simone Del Tintore (attr. a)
(Lucca 1630 - 1708)

Natura morta con fiori, ortaggi e pesci

Olio su tela
cm. 58x107


Simone di Giuseppe del Tintore è rimasto a lungo ignorato dalla critica e la sua opera riscoperta solo dopo gli studi di Roberto Longhi, (1950), Giovanni Testori, (1954), Mina Gregori (1960).
Ignorato da Filippo Baldinucci e dagli scrittori lucchesi, Simone, che frequentò l'Accademia di Pietro Paolini, fu forse influenzato da Bernardo Strozzi, e si specializzò in nature morte in cui la tendenza naturalilstica si associa a composizioni molto varie e spazialmente mosse.
Si confronti questo dipinto in cui appaiono dei pesci, assenti in tutte le altre opere, con la Natura morta con cesta di paglia, frutti e vegetali, Milano, Castello Sforzesco e con la Natura morta con funghi e cavolo, Firenze, Collezione Gregori.
Bibliografia di riferimento
La natura morta italiana, a cura di F. Zeri, Milano, 1989, vol. 2, pp. 559-563.

Esposizione: a Prato dal 14/04/2012 al 20/04/2012 
Orario: 10.00-13.00 15.30-19.30 

Scroll Down
Back to the Top